Brisighella cartina

 

Visitare Brisighella significa scoprire un borgo e una terra immersi in uno scenario naturale ancora intatto, un piacere per gli occhi, un luogo da amare in ogni stagione.

Brisighella è un antico borgo medievale e termale della Valle del Lamone, nell’Appennino Tosco-Romagnolo, fra Firenze e Ravenna…

E’ una terra ospitale, ricca di tradizioni, sapori, bellezze architettoniche e naturalistiche, insignita delle più prestigiose certificazioni (Borghi più Belli d’Italia, Cittaslow, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano), a testimonianza delle sue eccellenze e della sua qualità di vita.

Brisighella sorge all’interno del Parco Regionale della Vena del Gesso ed è collocata nel territorio delle “Terre di Faenza” un insieme di luoghi che meglio rappresentano lo spirito dei Romagnoli. Se ne consiglia la visita dalla primavera all’autunno

Brisighella - Torre dell'orologio

Brisighella - Torre dell'Orologio

 

Brisighella La rocca

Brisighella La rocca

La nascita di un borgo è suggerita dalle condizioni naturali del luogo. Brisighella poteva contare su pareti e baluardi naturali che avrebbero facilitato la difesa. Crebbero così due fortificazioni: la primitiva torre di Maghinardo, poi divenuta Torre dell'Orologio, e, poi, nel '500, sull'altra altura, la rocca. La torre dell’Orologio fatta erigere nel 1290, fino al 1500 costituì, insieme alla rocca, il sistema difensivo del centro abitato. Danneggiata e ricostruita più volte, la torre fu completamente rifatta nel 1850 e nello stesso anno vi fu posto anche l'orologio. La rocca, edificata nel 1310 dai Manfredi, signori di Faenza, appartenne poi ai Veneziani e oggi conserva ancora le caratteristiche delle fortezze medioevali.

 

 

Brisighella Via degli Asini

Brisighella Via degli Asini

 

 

Brisighella collegiata dei Ss. Michele e Giovanni Battista

Brisighella collegiata dei Ss. Michele e Giovanni Battista

Brisighella pieve di S. Giovanni in Octavo o del Tho

Brisighella pieve di S. Giovanni in Octavo o del Tho

 
Brisighella pieve di S. Giovanni in Octavo o del Tho CRIPTA

Brisighella pieve di S. Giovanni in Octavo o del Tho CRIPTA

 

Il borgo si sviluppò nel pianoro sottostante la collina dei tre poggili abitanti che aprirono all'interno della cortina edificata un lungo portico passante di cui oggi resta solo la parte centrale, la cosiddetta via degli Asini. La collegiata dei Ss. Michele e Giovanni Battista si trova nella parte più bassa dell’abitato, mentre vicino al capoluogo si trova la pieve di S. Giovanni in Octavo o del Tho perchè posta all'ottavo miglio, partendo dalla via Emilia, della via romana Faventina. Imperdibili le feste medievali di Brisighella. Ogni anno  la cittadina si trasforma in un animato convivio d’atmosfera in cui il lontano periodo storico ritorna alla vita con le sue suggestioni, i colori, i canti, le passioni, i cibi e i costumi. Prodotto di qualità delle colline della valle del Lamone è il Brisighello, raffinato olio extravergine di oliva, estratto a freddo.

Per maggiori Informazioni
www.borghipiubelliditalia.it

409total visits.