Antonello Dose, conduttore radiofonico de “Il Ruggito del coniglio con Marco Presta, si racconta in un libro accattivante, veritiero e fornisce lo strumento che gli ha migliorato la vita

Il libro La rivoluzione del coniglio è l’autobiografia di Antonello Dose.

In un libro avvincente, sorprendente e veritiero, lo storico conduttore radiofonico de “Il ruggito del coniglio”  (in onda su Rai Radio2 insieme a Marco Presta) racconta la sua storia.

L’argomento trattato coinvolge il lettore in modo stupefacente.

Mettendo a nudo la sua vita, Antonello Dose o, se preferite, la voce inconfondibile che tutti noi conosciamo, parla di come il Buddismo, i principi del Buddismo e la sua pratica lo abbiano condotto ad una “rivoluzione interiore”.

Nella sua prefazione si legge:”E’ una voce divertente, umoristica, satirica, ma è anche capace di riflessioni profonde, fulminanti, sulla vita e la morte, sull’amore e la sessualità, sulle religioni. Insomma, dimostra che dietro una voce intelligente c’è un’intelligenza attiva. E dietro intelligenza e voce c’è una vita che vale la pena conoscere” – Paolo Restuccia, regista del “Ruggito del Coniglio”

Nel suo prologo leggiamo:” … stavo cercando di capire chi ero e che posto avevo nel mondo”

Antonello scrive, con parole semplici, come il buddismo gli abbia cambiato la vita.

Secondo alcune recensioni

  1. è “un libro scritto col cuore in mano”
  2. che sorpresa questa autobiografia!”
  3. “è un libro bellissimo, si ride, ci si emoziona e di percepisce ad ogni pagina il grande cuore che ha Antonello”
  4. “Antonello Dose con questo libro è stato bravo, coraggioso, autentico, rivoluzionario!”
  5. “Questo libro è un inno alla vita. Leggerlo mi ha fatto un gran bene”

Antonello Dose racconta una storia intensa, empatica, dolorosa, la sua storia svelata anche negli aspetti duri e segreti.

Mostra a tutti noi la persona che si cela dietro una voce ironica che almeno una volta abbiamo ascoltato alla radio.

Secondo Antonello Dose ognuno di noi è un Buddha, ma non lo sa e vuole che ognuno di noi trovi se stesso. Ha scoperto che la vita è un dono che vale essere vissuto pienamente e che si può star bene. Ha trovato uno strumento che vuole condividere con più persone possibili.
Scopre di poter star bene attraverso un qualcosa che utilizza nel quotidiano e vuole condividerlo con altre persone che possono sentirsi discriminate e dà loro quelle motivazioni per continuare a combattere.

E’ un libro adatto a tutti: buddisti e non.  Antonello racconta la sua esperienza senza voler convertire.

Attraverso le parole di Antonello Dose, scopriamo come un percorso spirituale possa far vedere la vita con occhi sorridenti nonostante gli ostacoli. Si comprendere che aprirsi agli altri serve ad andare oltre ai dolori e ritrovare se stesso.

Antonello Dose, insieme a Marco Presta, ci fa ridere, ma con questo libro riesce a farci riflettere su aspetti profondi con una scrittura densa di spiritualità capace di sorprendere.
Un libro interessante da conservare e condivieire come ha fatto lui con le sue parole che ha messo nero su bianco.
Ha cercato di sintetizzare un percorso di decenni (che continua a percorrere) che gli ha migliorato la vita e condividere la sua esperienza in un libro potrebbe incoraggiare altre persone.

Antonello Dose si è raccontato insieme ai suoi dubbi e allo stupore di come la sua vita migliorasse giornalmente.

La Rivoluzione del coniglio descrive come si possa vivere meglio se conosciamo gli strumenti per farlo.
Attraverso una storia delicata narra con amore come poter far sbocciare, in ognuno di noi, il proprio potenziale.

Messo davanti ad una grande sfida ha affrontato il suo mondo, interiore ed esteriore (i suoi genitori non conoscevano la sua sieropositività: li ha protetti per decenni), e ci è riuscito. Ha colto l’opportunità per  essere utile anche alle persone nella sua situazione e a persone in difficoltà.

Non vuole insegnare qualcosa, ma parla di verità, di se stesso e il suo dire “sì alla vita”, “aver parlato con il cuore” gli continua a confermare un ritorno affettivo di cui è grato.

Per chi si chiede di come l’hanno presa i suoi genitori … non è stato semplice, ma la delicatezza di Antonello si nota anche nel suo comportamento con loro.
Li ha convocati prima di firmare il contratto con la casa editrice: anche questo è essere attenti, rispettosi, amorevoli e provare affetto per qualcuno.

Rispetto e affetto sono racchiuse nel libro tra le righe.

Ha voluto raccontare la sua esperienza buddista in quanto, la pratica buddista che utilizza, lo ha aiutato nel corso degli anni nell’affrontare e convivere con una serie di problematiche anche talvolta drammatiche / come dichiara negli studi della Rai al Tg Piemonte il 18 Marzo 2017, uno dei suoi tanti interventi di promulgazione
del suo libro.

Daisaku Ikeda

Daisaku Ikeda

“La rivoluzione umana di un singolo individuo – afferma Ikeda – contribuirà al cambiamento nel destino di una nazione e condurrà infine a un cambiamento nel destino di tutta l’umanità”.

Questa è la rivoluzione a cui si riferisce Antonello Dose che ha scritto la sua storia nella speranza di essere utile e di incoraggiare le persone ad affrontare problemi, dolori, lutti, delusioni insormonrabili. Secondo lui
bisogna condividere e lui l’ha fatto con un libro che Kyotv  è  lieta di presentare in un’intervista all’autore.

Grazie per la visione e condividi più che puoi.
Per maggiori informazioni

Per leggere un estratto del libro

oppure

Recati in libreria e chiedi di

la rivoluzione del coniglio

1720total visits.

Lascia un commento